Archivi categoria: Ricerca

Le pratiche meditative, seppur legate a tecniche di diversa matrice culturale, pongono come obiettivo comune lo sviluppo della consapevolezza. Ma cos’è, concretamente, la consapevolezza? Come possiamo inquadrare un concetto così sfuggente nella nostra cultura che richiede dati concreti e oggettivi? Perché quando si parla di consapevolezza non si parla di una ‘cosa’,…

Leggi tutto

Gli studi neuroscientifici sulla meditazione possono essere classificati in due gruppi: uno focalizzato sulla natura dei cambiamenti nel cervello durante la pratica (lo stato meditativo) e un altro sui cambiamenti cognitivi e neurali a lungo termine prodotti dalla pratica (cambiamenti di tratto). Per i primi, sono un ottimo esempio gli…

Leggi tutto

Di seguito, verranno presentati alcuni principi fondamentali della neurobiologia contemporanea su come l’esperienza plasmi il nostro sistema nervoso. Come scrive il premio Nobel Eric Kandel (2007, p.51): “la regolazione sociale dell’espressione genica predispone alle influenze sociali tutte le funzioni corporee, ivi incluse le funzioni cerebrali. Queste influenze sociali saranno incorporate…

Leggi tutto

La coscienza, ossia la nostra esperienza cosciente, è strettamente connessa al ‘chi’ siamo, al ‘chi’ diventiamo, a quello che, nella psicologia contemporanea viene definito ‘Sé’. Il cervello mappa costantemente la sua stessa attività. Per autoregolarsi. Una mappa neurale è un cluster di scariche neurali, in cui la coscienza registra le…

Leggi tutto

La coscienza è un fenomeno dinamico, comprendente pattern di scariche neurali che coinvolgono ampie zone del cervello, correlate con l’esperienza soggettiva. Un approccio neurodinamico è opportuno per vedere come una sistema complesso, come il cervello, operi su larga scala per consentire l’emergere della coscienza: fenomeno che non è localizzato, bensì…

Leggi tutto

La Neurofenomenologia è un programma di ricerca, nato per essere un rimedio metodologico al ‘problema difficile’ della coscienza e dell’esperienza, espresso da Chalmers. La maggior parte delle teorie sulla coscienza si basano sulle cosiddette proposizioni di collegamento (Pessoa, Thompson,Noe, 1996), ovvero su proposizioni del tipo: A (evento neurofisiologico) assomiglia a…

Leggi tutto

6/6